Paolo Ferigo

curriculum associativo di Paolo Ferigo:

Entra in Arcigay partecipando al corso di formazione degli operatori del Telefono Amico del C.I.G. di Milano nel 1998 dopo una quinquennale esperienza, prima come volontario e poi come operatore, in A.S.A. – Associazione Solidarietà Aids. 

Dopo circa un anno di attività al Telefono Amico, vista l’esperienza precedente, gli viene proposto il coordinamento del settore salute del C.I.G. per il quale predispone, organizza e coordina il progetto Unità di Strada, per la prevenzione delle MST nei luoghi di incontro all’aperto,  inizialmente in convenzione con il Comune di Milano e in seguito con la ASL e la Regione Lombardia. Nel febbraio 2001 si candida e viene eletto alla presidenza del C.I.G. e subito si trova ad organizzare, con in Coordinamento Arcobaleno Milano, il primo grande Pride meneghino, al quale ne seguiranno negli anni altri sei con il suo coordinamento, di cui due nazionali.

Mantiene la carica di Presidente del C.I.G. fino all’autunno del 2009 e resta all’interno del direttivo dell’Associazione fino al 2011. In quest’arco temporale, oltre ad impegnarsi nello sviluppo di tutte le attività del C.I.G.,  collabora fattivamente alla nascita e allo sviluppo della serata di autofinanziamento “Join the Gap” che permette all’Associazione di rendersi autonoma economicamente, così da poter dare nuovo slancio al Festival del Cinema Geylesbico e Queer Culture di Milano, finanziare e supportare economicamente altri circoli e comitati Arcigay, e diventare una voce autorevole e ascoltata nell’ambito del proprio territorio e non solo.

Poco dopo la prima elezione al C.I.G. entra a far parte del Consiglio nazionale Arcigay e nell’autunno dello stesso anno viene chiamato a far parte della Segreteria nazionale, dall’allora Presidente Sergio Lo Giudice, con la responsabilità del settore salute e con la delega alla partecipazione alla Consulta nazionale AIDS presso il Ministero della Salute.
Resta all’interno della Segreteria nazionale, passando dal settore salute agli esteri e quindi alla Tesoreria sotto la presidenza di Aurelio Mancuso, ininterrottamente fino al Congresso di Perugia del febbraio 2010.
A seguito delle modifiche statutarie deliberate in quel Congresso, che hanno creato la nuova figura di Presidente del Consiglio nazionale, nella prima riunione del nuovo Consiglio, di marzo 2010, ne viene eletto Presidente. Ruolo che mantiene fino alle dimissioni presentate alla vigilia della sua candidatura alla carica di Segretario nazionale con la mozione che candida Paolo Patané alla Presidenza dell’Associazione.
É nato nell’aprile del 1962, diplomato in agraria, dopo diverse esperienze lavorative in diversi settori, dalla metalmeccanica al commercio, svolge attualmente l’attività di Amministratore condominiale a Milano da circa una decina d’anni.

Annunci